Benvenuti!

Benvenuti sul nostro blog!

Qui troverete tutto quello che riguarda la nostra Associazione che si occupa di storia patria, archeologia, cultura e tradizioni popolari del territorio dei comuni di Palma Campania, San Gennaro Vesuviano e Carbonara di Nola. Seguiteci, leggeteci e non dimenticate di lasciare i vostri saluti, commenti e consigli attraverso i link commenti che trovate alla fine di ogni post.

Grazie e buona navigazione a tutti!

martedì 19 giugno 2012

Il palazzo ducale di Palma: lavori di fabbrica e di manutenzione (2003)


Autore: Luisa Aliperta,
               Maria Maddalena Nappi
anno:     2003
editore: Gruppo Archeologico Terra di Palma
tipologia: opuscolo/estratto
dimensioni: 16,3x23,9
pagine:  28
disponibilità/prezzo:  contattare il gruppo

Estratto da:
Quaderni dell'Archivio Storico dell'Istituto Banco di Napoli-Fondazione, 2002-2003, Napoli, 2003


Indice
pag. 511 - IL PALAZZO DUCALE DI PALMA: LAVORI DI
                      FABBRICA E DI MANUTENZIONE
  "       515 - Descrizione del palazzo ducale di Palma del 1631 redatta
                       dal dottor Francesco Savio, tavolario, e Nicola Maione,
                       scriba, su decreto del Sacro Regio Consiglio
  "       518 - DOCUMENTI

Nell'accogliente salone del Circolo Culturale Vittorio Emanuele II a Palma Campania si è svolta la manifestazione "la Memoria ritrovata" organizzata dal Gruppo Archeologico Terra di Palma, in collaborazione con il Liceo A. Rosmini, il Circolo Culturale B.G. Duns Scoto di Roccarainola, il Lions Club Palma Vesuvio Est, nel corso della quale sono stati presentati al pubblico due interessanti lavori relativi alla complessa storia di Palma. [...]
Il Preside Prof. V. Ammirati, nel presentare Il Palazzo Ducale di Palma: lavori di fabbrica e manutenzione, estratto pubblicato in Quaderni dell'Archivio Storico dell'Istituto Banco di Napoli-Fondazione che ha come autrici le professoresse Luisa Aliperta e Maria Maddalena Nappi, ha tenuto a ribadire che è documento fondamentale che si aggiunge come un tassello nella storia di Palma. "Negli ultimi vent'anni - ha continuato- un forte impulso ha ricevuto la storia vera che parte dal documento scientifico e questo documento che ci presentano le professoresse Aliperta e Nappi, è la prova della scientificità del metodo". Un documento inedito, importante perché si fonda sulla raccolta delle polizze bancarie attraverso le quali viene testimoniato negli anni 1727-1730 da parte del Duca don Nicola Di Bologna junior l'esecuzione di lavori di restauro nel Palazzo Ducale.
L'ampio e incisivo intervento del Preside Ammirati, analizzando le varie polizze di pagamento riportate nella pubblicazione ha posto in evidenza (partendo dal regio ingegnere A. Alinei che seguì tutti gli interventi di riparazione) il lavoro di un gran numero di artigiani dell'epoca: dal decoratore, restauratore della parte pittorica GiòBattista Rossi, al pittore figurista Gennaro Abbate, dal restauratore di quadri Nicola de Simone, a mastro Filippo delli Franci per la struttura muraria, ai mastri falegnami GiòBattista Marotta del casale di Carbonara e Mattia di Maria di Lauro, al mastri piperniero Giovanni Saggese, al mastro riggiolaro Gaetano Massa (pavimentò l'alcova e altre camere e restaurò vecchi pavimenti di riggiole), ai maestri bottai D'Angiero e Marotta del casale di Imma di Lauro. Inoltre l'acquisto da parte del Duca don Nicola per il suo palazzo di un gran numero di sedie dal mastro Giovanni Bertucci fa presupporre che esse fossero destinate al teatro, esistente nel palazzo già al tempo di don Camillo Pignatelli (1605-1643). In particolari occasioni a Palma si tenevano rappresentazioni teatrali e il Duca don Nicola mostrava di gradire gli spettacoli, poiché per il Carnevale prendeva in affitto un palchetto nel teatro di San Bartolomeo a Napoli, come attestano alcune polizze. "Questo teatro, nei pressi dell'odierna via Medina, era stato creato dall'Ospedale degli Incurabili - ha sottolineato il Preside Ammirati- e la maschera più in voga in quel tempo era quella di Coviello". Segmenti significativi che fanno ricordare l'antica tradizione carnevalesca palmese. L'oratore ha concluso complimentandosi con le autrici della pregevole pubblicazione, le professoresse Luisa Aliperta e Maria Maddalena Nappi (quest'ultima è autrice di altri testi di storia palmese n.d.r.). [...]

(estratto dall'articolo di GIUSEPPE ALLOCCALa memoria ritrovata, pubblicato sul periodico locale Il Meridiano, Anno XII n. 2/117, 27 febbraio 2005, p. 23).

© Diritti riservati. Riproduzione consentita previa citazione della fonte.